Prototipo del mio Motore magnetico

John Bedini nel 1980, scoprì che era possibile eliminare la Forza Elettromotrice Inversa (back EMF) che si instaura in una spira di rame, allorché  un flusso magnetico è indotto nella bobina.

L’eliminazione della FEM, genera un’onda longitudinale in grado di caricare una batteria al piombo.

Gauss, Faraday , Lenz, fleming, nel diciottesimo secolo, hanno approfondito l’argomento chiarendo i principi fisici alla base di questo fenomeno.

Regola della mano destra di Fleming.

Con il dito indice e il dito medio della mano destra posti perpendicolarmente tra loro indicando, rispettivamente, la direzione del campo magnetico e la direzione della corrente indotta,  il pollice indicala direzione della corrente indotta all’interno del conduttore della bobina.

Prima di conoscere l’esperienza di Bedini, avevo sperimentato alcuni motori a repulsione magnetica, utilizzando bobine che assorbono 4 Ah a 12 volt DC. Per ottenere l’eccitamento della bobina al passaggio di un magnete permanete, utilizzavo un sensore di Hall, che rilevava la vicinanza del campo magnetico e attraverso un mosfet, attivava l’alimentazione della bobina. Il risultato fu che effettivamente il motore girava, ma l’assorbimento totale a 12 volt era di 4 Ah, e la bobina scaldava moltissimo.

Nel sistema che ho attualmente utilizzato, una Bobina è utilizzata come pick-up, mentre la seconda , comandata dall’impulso ricavato dalla bobina pick-up tramite un transistor, alimenta la seconda bobina che da la spinta che respinge il magnete che ha attivato la prima bobina.

Ho costruito alcune bobine bifilari con 500 spire circa di filo di rame smaltato con diametro 0,22 mm , avvolti attorno un nucleo di plastica.

Ho sperimentato se l’onda longitudinale che si crea, è in grado di caricare una batteria al piombo, e, in effetti, questo picco di tensione di circa 400 Volt, è in grado di ricaricare la batteria o generare energia da poter utilizzare.

bedini 4
Schema del principio di funzionamento

il trimmer da 1 K ohm serve per impostare il punto di innesco della scarica nella lampada al neon. Come transistor in alternativa si può utilizzare il tip3055c o 2n3055 entrambi equivalenti e di potenza.

Dai test base mono bobina sono passato ad un vero è proprio motore con l’obbiettivo di generare la maggior potenza possibile con il minor consumo di energia . Inoltre con la possibilità di recuperare l’energia FEM per trasformarla in free energy.

Questo tipo di motore non parte da solo, ma ha bisogno di un avviamento manuale che serve a produrre la variazione del campo magnetico all’interno della bobina, in accordo alle osservazioni di Faraday.

Primi test sul prototipo.

Il risultato è che il motore gira, genera free Energy e soprattutto, assorbe pochissima corrente senza scaldare le bobine!

Di seguito alcuni link ai video delle varie sperimentazioni su YouTube al mio canale.

Test sulle basi di funzionamento del motore Bedini
Prototipo in funzione

About the Author

3 thoughts on “Prototipo del mio Motore magnetico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
28 − 21 =


We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. We also share information about your use of our site with our social media, advertising and analytics partners. View more
Cookies settings
Accept
Decline
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active

Chi siamo

L'indirizzo del nostro sito web è: http://www.pensiamoweb.it.

Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo

Commenti

Quando i visitatori lasciano commenti sul sito, raccogliamo i dati mostrati nel modulo dei commenti oltre all'indirizzo IP del visitatore e la stringa dello user agent del browser per facilitare il rilevamento dello spam. Una stringa anonimizzata creata a partire dal tuo indirizzo email (altrimenti detta hash) può essere fornita al servizio Gravatar per vedere se lo stai usando. La privacy policy del servizio Gravatar è disponibile qui: https://automattic.com/privacy/. Dopo l'approvazione del tuo commento, la tua immagine del profilo è visibile al pubblico nel contesto del tuo commento.

Media

Se carichi immagini sul sito web, dovresti evitare di caricare immagini che includono i dati di posizione incorporati (EXIF GPS). I visitatori del sito web possono scaricare ed estrarre qualsiasi dato sulla posizione dalle immagini sul sito web.

Modulo di contatto

Cookie

Se lasci un commento sul nostro sito, puoi scegliere di salvare il tuo nome, indirizzo email e sito web nei cookie. Sono usati per la tua comodità in modo che tu non debba inserire nuovamente i tuoi dati quando lasci un altro commento. Questi cookie dureranno per un anno. Se hai un account e accedi a questo sito, verrà impostato un cookie temporaneo per determinare se il tuo browser accetta i cookie. Questo cookie non contiene dati personali e viene eliminato quando chiudi il browser. Quando effettui l'accesso, verranno impostati diversi cookie per salvare le tue informazioni di accesso e le tue opzioni di visualizzazione dello schermo. I cookie di accesso durano due giorni mentre i cookie per le opzioni dello schermo durano un anno. Se selezioni "Ricordami", il tuo accesso persisterà per due settimane. Se esci dal tuo account, i cookie di accesso verranno rimossi. Se modifichi o pubblichi un articolo, un cookie aggiuntivo verrà salvato nel tuo browser. Questo cookie non include dati personali, ma indica semplicemente l'ID dell'articolo appena modificato. Scade dopo 1 giorno.

Contenuto incorporato da altri siti web

Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l'altro sito web. Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l'interazione con essi, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e sei connesso a quei siti web.

Analytics

Con chi condividiamo i tuoi dati

Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati

Se lasci un commento, il commento e i relativi metadati vengono conservati a tempo indeterminato. È così che possiamo riconoscere e approvare automaticamente eventuali commenti successivi invece di tenerli in una coda di moderazione. Per gli utenti che si registrano sul nostro sito web (se presenti), memorizziamo anche le informazioni personali che forniscono nel loro profilo utente. Tutti gli utenti possono vedere, modificare o cancellare le loro informazioni personali in qualsiasi momento (eccetto il loro nome utente che non possono cambiare). Gli amministratori del sito web possono anche vedere e modificare queste informazioni.

Quali diritti hai sui tuoi dati

Se hai un account su questo sito, o hai lasciato commenti, puoi richiedere di ricevere un file esportato dal sito con i dati personali che abbiamo su di te, compresi i dati che ci hai fornito. Puoi anche richiedere che cancelliamo tutti i dati personali che ti riguardano. Questo non include i dati che siamo obbligati a conservare per scopi amministrativi, legali o di sicurezza.

Dove spediamo i tuoi dati

I commenti dei visitatori possono essere controllati attraverso un servizio di rilevamento automatico dello spam.

Le tue informazioni di contatto

Informazioni aggiuntive

Come proteggiamo i tuoi dati

Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati

Da quali terze parti riceviamo dati

Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell'utente

Requisiti di informativa normativa del settore

Save settings
Cookies settings